Hylobates intervista 35 persone in Italia per il progetto Foodrisc

Patrick Wall, coordinatore di FoodRisC

Hylobates Consulting è uno dei quattordici partner del Progetto FoodRisC (Food Risk Communication –perceptions and communication of food risk/benefits across Europe – in italiano “Comunicazione del Rischiodegli Alimenti – percezioni e comunicazione dei rischi e benefici degli alimenti in Europa”), finanziatodalla Comunità Europea nell’ambito del 7° Programma Quadro.

Il progetto ha una durata triennale ed ha l’obiettivo di elaborare una mappa delle reti e delle fonti di informazione che contribuiscono all acomunicazione dei rischi e dei benefici degli alimenti in Europa. Il consorzio che gestisce il progetto ècostituito da istituti di ricerca, PMI, organizzazioni dei consumatori che nell’insieme rappresentano nove Stati Membri.
I progressi della ricerca sono stati discussi durante il secondo meeting del progetto che si è tenuto a Londradal 3 al 4 marzo 2011.
Hylobates ha portato a termine 35 interviste con i consumatori, esperti e stakeholder che sono state condotte in Italia.  Altrettante interviste sono state condotte da altri cinque partner del progetto (Belgio,Irlanda, Lettonia, Spagna, Paesi Bassi).

I risultati delle interviste di tutti i paesi coinvolti contribuiranno alla valutazione della comunicazione dei rischi e benefici degli alimenti tra i consumatori, esperti estakeholder che rappresentano diversi passaggi della filiera alimentare. In particolare, le interviste sarannoanalizzate per identificare le questioni che sono di maggiore interesse per i consumatori in relazione allacomunicazione dei rischi e benefici degli alimenti.
Più in generale, le aree di ricerca del progetto includono:

  • La caratterizzazione delle questioni relative al rischio e beneficio degli alimenti e le implicazioni perla comunicazione ad esse correlate
  • Il potenziale ruolo dei nuovi social medi nella comunicazione dei rischi e benefici degli alimenti
  • Il modo in cui i consumatori rispondono all’informazione che percepiscono come incerta,contraddittoria e che disorienta e sviluppare dei criteri rilevanti di segmentazione
  • L’applicabilità del concetto di ricerca dell’informazione nell’ideazione della comunicazione dei rischi e benefici degli alimenti
  • Mettere a punto delle modalità pratiche con cui tener conto di come i consumatori formano le loro opinioni e deliberano con l’obiettivo di fornire benefici sostanziali agli stakeholders nello sviluppo della comunicazione

I risultati della ricerca saranno utilizzati per fornire ai decisori politici, alle autorità nel campo alimentare e ad altri stakeholders degli strumenti di lavoro con lo scopo di facilitare la comunicazione efficace e coerentenel campo alimentare e quindi favorire la comprensione dei consumatori attraverso messaggi chiari.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: